Tavolo o Tavola?

Tavolo o tavola? Maschile o femminile? È l’enigma che attanaglia molti studenti di italiano. Entrambe le parole derivano dal latino tabulam (asse di legno) ma, a seconda del significato, assumono il genere maschile o femminile. Sintetizzando potremmo dire che l’oggetto, il mobile, è maschile ma diventa femminile nel momento in cui ci apprestiamo a mangiarci.

Il termine tavolo ha il significato generico di mobile (“un tavolo e quattro sedie”). C’è poi il tavolo da lavoro, da disegno, da gioco, così come il tavolo verde (per giocare a carte), il tavolo operatorio (per gli interventi chirurgici), il tavolo di comando (un banco con apparecchiature o dispositivi per operare a distanza). La parola tavolo, al maschile, è presente anche nell’espressione “sedersi a un tavolo” (per discutere, stipulare accordi, prendere decisioni importanti).
La parola tavola, al femminile, indica lo stesso mobile ma apparecchiato, quindi con tovaglia, piatti, bicchieri, ecc. Ma è anche l’idea astratta di andarci a mangiare, infatti la troviamo nelle espressioni “Tutti a tavola!”, “È pronto a tavola!”, “Sedersi a tavola”, “Essere a tavola”, “Aggiungere un posto a tavola”.
Qualcuno potrebbe vedere alla base di questa distinzione un retaggio sessista (in quanto le attività prettamente lavorative, o prestigiose, sono al maschile, quelle casalinghe al femminile) e magari non avrebbe tutti i torti. Ma, piaccia o no, grammaticalmente è così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...