Il museo dell’oro di Bogota

di Francine

Quando si parla degli Indiani dell’America del sud, si pensa soprattutto ai Maya, agli Incas, agli Aztechi. A Bogota, però, ho scoperto meravigliosi oggetti provenienti da molte culture per me totalmente sconosciute, di cui vorrei parlare.
La collezione del museo dell’oro della Banca della Repubblica ha avuto inizio nel 1939, quando la banca acquistò un primo oggetto (un bel vaso per la calce, necessario per utilizzare le foglie di coca); poi, nel 1940, c’è stata la prima mostra nella banca e infine, nel 1968, fu costruito il museo definitivo come è attualmente, concepito apposta per la sua magistrale collezione.

La metallurgia s’elaborò poco a poco, dal 1500 a. C. e fu in pieno sviluppo dal 500 d. C. fino alla conquista spagnola. Questo lavoro si diffuse per tutta la costa andina dall’Equatore fino al Perù e sulle coste colombiane.

Il museo si occupa solamente dei pezzi colombiani in oro (di diversi tipi) e di qualche ceramica.

La maggior parte di queste  popolazioni ha visioni culturali comuni sul cosmo e la struttura della società. Gli sciamani, i preti e i capi, hanno la responsabilità di mantenere e trasmettere le rappresentazioni cosmologiche. Sono anche loro in dialogo con gli spiriti che assicurano le messi, controllano le guerre, calcolano i fenomeni celesti…

La maggior parte degli oggetti è costituita da strordinari gioielli portati da sciamani, preti o capi e ritrovati nelle tombe : sono orecchini, pettorali, pendagli, anelli per il naso e anche maschere, ornamenti come scettri di comando, contenitori per la calce. Gli oggetti sono presentati per regioni: per esempio, le regioni di Muisca, Tairona, Tolima, San Agustin, Narino….Poi c’è una sala molto bella e interessante sulla cosmologia in queste diverse società.

Tutti gli elementi che formano il cosmo sono legati gli uni agli altri (le stelle, la naturalezza, gli animali, gli esseri umani…). Per assicurare la buona continuazione del mondo e del suo equilibrio bisogna fare rituali complessi, tra cui offerte e sacrifici.
In questa concezione cosmologica non c’è differenza radicale tra gli umani e i non umani: uomini, animali, vegetali, rocce… hanno tutti un’anima, uno spirito. Ciascuna categoria ha un modo specifico e particolare di veder il mondo, determinata dal « corpo-abito »: per gli sciamani ornarsi, dipingersi è un modo di cambiare di « corpo-abito », trasformare la visione del mondo e diventare uomo-uccello, uomo-felino, uomo-pipistrello…

L’oro ha un posto essenziale in tutte le pratiche religiose come vettore che permette di entrare in comunicazione con gli spiriti e collegarsi con i diversi mondi.
In certi periodi precisi, alcuni oggetti ritorneranno alla terre come offerte agli dei. Sono buttati nelle lagune o lasciati nelle grotte nello scopo di mantenere questo equilibrio cosmico. E così che si chiude il ciclo del metallo prezioso.
L’ultima sala del museo è meravigliosa: sei prima in attesa, nell’oscurità, e poi tutto d’un tratto sei circondato da migliaia di pezzi d’oro ritrovati in diversi luoghi.
Vorrei ancora parlare di un pezzo unico che mi ha commossa molto e che si trova in disparte dagli altri, in un angolo piu scuro. È una piccola zattera votiva (20/10 cm) tutta d’oro, dove si può vedere un capo con altri personaggi più piccoli.

5

Questo tipo di offerta era utilizzato per cerimonie che si facevano in certi momenti dell’anno, principalmente per le sementi e le messi. Si veniva da fuori per parteciparci. Questa barca fu trovata nel 1969, in una grotta nel sud di Bogota.
Per i conquistatori spagnoli, la ricerca della ricchezza fu lo scopo principale delle spedizioni: avevano saputo che si trovavano immensi tesori, tutti d’oro e fu così che nacque la leggenda di « el dorado », il capo dorato. Naturalmente questo tesoro non fu mai ritrovato. Pensarono a cerimonie di successione dinastiche e cominciarono a saccheggiare e distruggere molti luoghi, senza trovare questo favoloso tesoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...