All’alba vincerò

Chi non ricorda la celebre frase “all’alba vincerò” cantata a pieni polmoni da Pavarotti?

Oggi ritorniamo a parlare dell’aria della Turandot di Puccini, che inizia con il celebre imperativo “nessun dorma”, e che finisce con un altrettanto celebre… futuro!
Si tratta della famosa frase “all’alba vincerò” che il Principe Calaf pronuncia con forza perché è sicuro che vincerà la scommessa fatta con la principessa Turandot e che potrà quindi averla in sposa.

Una frase per le grandi occasioni?

“All’alba vincerò” rimane viva nella storia come espressione di coraggio e volontà di fronte a delle grandi imprese. Ecco perché è utilizzata da tutti coloro che al mattino seguente devono affrontare un esame importante, una partita o magari un’elezione politica. Ebbene sì, perché l’aria pucciniana è stata recentemente usata da un politico italiano durante i comizi pubblici della sua campagna elettorale. Prima del suo discorso, infatti, il misterioso politicante era solito far ascoltare il brano, con la voce di un ignaro Pavarotti a tutto volume, al suo fedele pubblico.

Chi è? Vi dico solo che si chiama Matteo… (e che nella sua campagna elettorale, di bello c’era solo la musica!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...