La città di… Tommaso (cat. adolescenti)

Il mio luogo speciale.

Per molte persone un luogo può essere una casa, un posto al mare, o perfino un parco. Per me invece non è così. Bruxelles è il luogo che mi è rimasto nel cuore e per sempre rimarrà. Mi ricordo ancora quando avevo 16 anni e abitavo lì. Ogni mattina, appena sveglio, aprivo la mia finestra e sentivo il vento fresco della mattina accarezzarmi il viso gentilmente, e poi. E poi il verde. Era pieno di alberi tutto intorno a me, era come essere in mezzo a una foresta. Il gentile cinguettio dei passerotti risuona ancora nelle mie orecchie con malinconia. 

Prima di trasferirmi, mi fu detto da tutti che Bruxelles era una città fantastica. Ma io rifiutai di crederci, fino al primo giorno in cui mi sono trasferito. 

Bruxelles è perfetta e piena di opportunità. Non solo le specialità della città sono una cosa spaziale, come le cozze con le patatine fritte (che potrebbe sembrare una cattiva idea ma non lo è),  e poi il cioccolato. Tanto, tanto cioccolato ovunque tu vada ci sarà sempre del cioccolato. E poi a chi non piace il cioccolato giusto? 

La comunità è molto aperta con gli stranieri, dato che Bruxelles è una città molto multiculturale. A scuola sono riuscito a fare tante nuove amicizie grazie a questa mentalità molto aperta. Amicizie straordinarie, che non solo mi hanno insegnato cose che non dimenticherò mai, ma ho anche imparato l’arte di apprezzare diverse culture che non siano necessariamente uguali alla mia. Questa è una delle tante ragioni per cui Bruxelles ha lasciato un significato in me. Per non parlare della birra belga, dicono che sia buonissima. Bruxelles non mi è rimasta nel cuore perché e una bella città, ma per le esperienze e per lezioni che sono riuscito a imparare. Ho imparato cose che in Italia (un ambiente non internazionale), non avrei mai potuto capire. Ma ovviamente anche la città in sé è spettacolare. L’architettura mi ha personalmente colpito molto la prima colta che vidi i palazzi di Bruxelles, quando vidi per la prima volta quei palazzi che sembravano essere piatti, e invece era solo un’illusione ottica. L’architettura è molto diversa è più complessa da quella italiana. Inoltre, il Belgio, ma soprattutto Bruxelles è un paese pieno d’arte che ispira molti giovani artisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...